martedì, dicembre 12, 2006

Carne di culo - 529

Quando vide il cadavere di Carne, ancora caldo sui binari, Breviglieri rimase lì, nella steppa ghiacciata, senza sapere bene cosa fare.

La landa era scura e desolata e la serata volgeva alla notte. Quell'imbecille intrippato di Spengler aveva spappolato il viso di Carne rendendolo simile ad una tartare. Ci mancava un rosso d'uovo e la similitudine sarebbe stata perfetta. Quell'imbecille intrippato di Spengler aveva eliminato Carne senza nemmeno chiedersi cosa ci faceva lì, da solo, pur sapendo che si sarebbe dovuto scontrare con il Trio e con tutta la scorta dei Vegetariani. Quell'imbecille di Spengler stava diventando un problema soprattutto da quando continuava a far fuori gente al grido di "Carne, bastardo, è giunta la tua ora!".

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home