giovedì, gennaio 18, 2007

CARNET 132

Migliaia di cipree sfrigolavano sotto i piedi di Carne. Sulla piccola spiaggia bianca le onde aumentavano. L'eroe guardò la costa, e la vide scorrere via lentamente. "O è la deriva dei continenti o ci stiamo muovendo" pensò.
Rientrò nella caverna, e immediatamente, dietro di lui, la roccia - che non era altro che escremento pietrificato - si richiuse con un sordo fragore. Adesso Carne era nell'oscurità più fitta, illuminata a mala pena dall'insegna del Titty Twister sul fondo di una prospettiva.
"Carne!.... Carne!..." la voce di Kate, da qualche parte, nell'oscurità, lo stava chiamando. Avanzò nel buio.
Dall'altra parte dell'isola, Santanico Pandemonium si aggirava senza sapere cosa fare. Sapeva che Carne era sull'isola, e sapeva di doverlo far fuori. Lady Cophetua la previdente lo aveva incaricato del delicato compito, con un ingaggio miliardario. Ma non sapeva come entrare. Vide Venkmann sbracciarsi sulla barca, e andare alla deriva.
"Sei sempre stato un imbecille, bye Venk." disse tra i denti.
Madame Shalikan non era un'esoterista da strapazzo. Alla fine venne a capo del quesito che l'angustiava. Osservava incuriosita quella grande iscrizione latina: IANUAM TRANANDO RECLUDENS IASON OBTINET LOCUPLES VELLUS MEDEAE.
Acrostico di ITRIOLVM. Dunque VITRIOL con una M in più. Le sapeva che nello Sepher Yetzirè le lettere dell'alfabeto vengono descritte per ciò che realmente sono, e sapeva che Mem era una delle tre lettere madri della Kabbalah. Mem, il simbolo del mare, della madre e dell'acqua. Ecco il suggerimento. Ecco qual'era la Rectifica necessaria alla Visita Interiora Terrae. Ecco come avrebbero trovato l'Occultum Lapidem. Diede una spinta a Pandemonium facendolo cadere in acqua, poi si tuffò. Un vortice sotterraneo li avvolse e li assorbì. Presto si trovarono all'asciutto, nella totale oscurità: L'odore di merda era insopportabile.

Winnie e il Commendator Breviglieri si scambiarono una rapida occhiata.
"Sono tutti dentro" disse Breviglieri
"Non ci resta che vigilare" rispose Winnie.

La vibrazione cessò, la porta si richiuse, e con essa tutti gli accessi all'Isola DI SOTTO.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home